Etichetta Efficienza Energetica

Etichetta Efficienza Energetica

L’obbligo di apporre l’Etichetta Efficienza Energetica per i condizionatori è entrato in vigore a fine 2004 ed indica l’efficienza energetica degli stessi, oltre ad aiutare l’acquirente a confrontare le prestazioni dei modelli di diversi marchi.etichetta-efficienza-energetica

Il Regolamento Delegato UE 626/2011, in vigore dal 1° Gennaio 2013 ha apportato delle importanti modifiche, in particolare determina che l’efficienza energetica deve essere calcolata in base alla temperatura esterna del luogo in cui si trova l’edificio da raffreddare (EER e COP stagionali: SEER e SCOP) e obbliga ad inserire la potenza sonora massima interna ed esterna. Resta inteso che è consentita la vendita di materiale prodotto in date antecedenti e recante la vecchia etichetta efficienza energetica, fino ad esaurimento delle scorte di magazzino.

La Nuova Etichetta Efficienza Energetica dei Condizionatori d’Aria è determinata sulla base di misurazioni e calcoli, come stabilito nell’Allegato VII del Regolamento 626/2011 EU.

Di seguito alcuni dei punti salienti della nuova norma:

La determinazione del Consumo Energetico Stagionale, dell’indice di Efficienza Energetica Stagionale (SEER) e del Coefficiente di Prestazione Stagionale (SCOP) devono prendere in considerazione:

  • le condizioni stagionali europee;
  • le condizioni di progettazione di riferimento;
  • il consumo di energia elettrica relativo a tutti i modi operativi pertinenti, avvalendosi dei periodi temporali;
  • gli effetti della degradazione dell’efficienza energetica causati dalla ciclicità acceso/spento (se del caso), in funzione del tipo di controllo della capacità di raffreddamento e/o di riscaldamento;
  • le correzioni dei coefficienti di efficienza stagionale per le condizioni in cui il carico di riscaldamento non può essere soddisfatto dalla capacità di riscaldamento.
  • il contributo di un sistema di back-up (se presente) nel calcolo dell’efficienza stagionale di un’unità in modo di riscaldamento.

La nuova etichetta efficienza energetica introduce fino a tre nuove classi energetiche: A+ A++ A+++ che vanno ad aggiungersi allo schema originario che prevedeva le classi dalla A alla G e sarà identica in tutti i 28 paesi della UE. A livello linguistico sarà neutrale poichè i testi sono sostituiti da pittogrammi (simboli grafici).

La nuova etichetta efficienza energetica deve riportare le seguenti informazioni (a seconda del modello)

  • Nome o marchio del fornitore;
  • Identificatore del modello del fornitore;
  • Testo “SEER” e “SCOP” per raffreddamento e riscaldamento, con l’indicazione di un ventilatore blu e di un’onda d’aria per SEER e di un ventilatore rosso e di un’onda d’aria per SCOP;
  • Efficienza energetica; la punta della freccia contenente la classe di efficienza energetica dell’apparecchio si trova all’altezza della punta della freccia indicante la relativa classe di efficienza energetica. L’efficienza energetica deve essere indicata per il raffreddamento e il riscaldamento. Per il riscaldamento l’efficienza energetica per la stagione di riscaldamento “media” è obbligatoria. L’indicazione di efficienza per le stagioni più calda e più fredda sono facoltative;
  • Per il modo di raffreddamento: carico teorico in kW, arrotondato al primo decimale;
  • Per il modo di riscaldamento: carico teorico in kW, fino a tre stagioni di riscaldamento, arrotondato al primo decimale; I valori relativi alle stagioni di riscaldamento per le quali non è riportato il carico teorico devono essere indicati con “X”;
  • Per il modo di raffreddamento: indice di efficienza energetica stagionale (valore SEER), arrotondato al primo decimale;
  • Per il modo di riscaldamento: coefficiente di prestazione stagionale (valore SCOP), fino a tre stagioni di riscaldamento, arrotondato al primo decimale. I valori relativi alle stagioni di riscaldamento per le quali non è riportato lo SCOP devono essere indicati con “X”;
  • Consumo annuo di energia in kWh/anno per il riscaldamento e il raffreddamento, arrotondato all’unità più vicina. I valori relativi ai profili climatici per i quali non è riportato il consumo annuo di energia devono essere indicati con “X”;
  • Livelli di potenza sonora delle unità interne ed esterne, espressi in dB(A) re1 pW, arrotondati all’unità più vicina;
  • Mappa dell’Europa con l’indicazione di tre stagioni di riscaldamento indicative e corrispondenti riquadri di colore.

 

Più i valori di SEER e di SCOP sono alti, e più l’unità di condizionamento dell’aria è efficiente.

 

Etichetta Efficienza Energetica 10 giugno 2014

Vieni a trovarci

Azienda

Epir S.r.l.

Via Veturia, 13/15 00181 Roma
Tel. (+39) 06.78.14.73.41
Fax (+39) 06.78.39.21.33
contact@climasystem2000.it

Risparmio